Faq Informazioni generali

Faq

Informazioni generali

  • Che cos'è Fopadiva?

    Fopadiva è il Fondo pensione complementare di tipo negoziale destinato a tutti lavoratori dipendenti, sia privati che pubblici, della Regione Autonoma Valle d’Aosta. Il Fondo nasce per volere dei Sindacati federali dei lavoratori e delle Associazioni dei datori di lavoro, con il sostegno della Regione e degli enti locali.

  • Che cos'è un Fondo pensione complementare?

    È una associazione, senza scopo di lucro, istituita per garantire agli iscritti un trattamento previdenziale aggiuntivo a quello gestito da INPS/INPDAP.

  • Che differenza c'è tra un fondo "chiuso", come Fopadiva, ed un fondo "aperto"?

    Fopadiva è un Fondo "chiuso" nel senso che si rivolge ad una platea ben definita (i lavoratori dipendenti da datori di lavoro operanti nel territorio della Regione autonoma Valle d'Aosta). Le parti contrattuali oltre a stabilire le contribuzioni a carico dei soggetti interessati, aziende e lavoratori, stabiliscono anche le regole e le norme a cui Fopadiva deve attenersi. Inoltre, le aziende e i lavoratori (attraverso il sistema elettivo) scelgono gli amministratori di Fopadiva. 

    Il Fondo aperto, invece, è uno strumento previdenziale istituito da soggetti autorizzati dalla legge (Sim, SGR, assicurazioni e banche) "aperto" a più categorie di persone e a cui si può aderire individualmente o collettivamente. L’adesione collettiva al Fondo pensione aperto avviene attraverso un contratto collettivo, un accordo collettivo, un accordo plurimo e, in via residuale, anche attraverso un regolamento aziendale.
    I lavoratori iscritti non possono scegliere gli amministratori del Fondo pensione aperto.

  • Che cos'è un Fondo pensione multicomparto?

    È un Fondo pensione in cui sono previsti più comparti di investimento, ognuno con un profilo rischio - rendimento differente. L’iscritto ha la possibilità di scegliere il comparto cui aderire in funzione del proprio profilo di rischio - rendimento, delle sue esigenze, dei suoi bisogni e dell'orizzonte temporale di permanenza nel Fondo. 

  • Che cosa si intende per Fondo a contribuzione definita?

    Si tratta di un Fondo in cui l’ammontare della contribuzione a carico del lavoratore è certo e prestabilito, mentre l’entità della prestazione finale dipende dai contributi versati e dai risultati della gestione finanziaria. Fopadiva è a contribuzione definita. 

  • Che cosa significa capitalizzazione individuale?

    In un Fondo a capitalizzazione, la contribuzione affluisce in “conti individuali”. Al termine del periodo di accumulazione l’iscritto riceverà una prestazione la cui entità è determinata dai versamenti effettuati e dai relativi rendimenti.

  • Che cosa è la "posizione individuale"?

    La posizione individuale, di ogni aderente,  corrisponde alla somma della contribuzione versata al Fondo più i rendimenti realizzati, al netto delle spese. Tale ammontare verrà indicato sistematicamente tramite una comunicazione periodica. Inoltre, dove già attivo, sarà possibile conoscere l'andamento della propria posizione direttamente accedendo all’area riservata.

  • Quali sono gli Organi del Fondo ?

    Gli Organi del Fondo sono:

    • L'Assemblea dei Delegati;
    • Il Consiglio di Amministrazione;
    • Il Presidente e il Vice-Presidente;
    • Il Collegio dei Sindaci;
    • Il Direttore Generale Responsabile del Fondo;
    • Il Controllo interno;
    • La Funzione Finanza

    Gli Organi durano in carica 3 anni, che è un limite invalicabile.

  • Chi elegge il Consiglio di Amministrazione?

    L'Assemblea dei Delegati, composta in maniera paritetica da lavoratori e datori di lavoro.

  • Chi elegge i Delegati?

    Tutti gli associati.

  • I lavoratori come sono rappresentati in Fopadiva?

    Fopadiva è un’associazione senza scopo di lucro gestita dagli iscritti mediante il criterio della rappresentanza. I lavoratori aderenti partecipano alla vita del Fondo mediante l’elezione diretta dei delegati dell’Assemblea, che eleggono gli organi di amministrazione e controllo (Consiglio di Amministrazione, Collegio dei Revisori) tra i soggetti in possesso dei requisiti richiesti. 

    Fopadiva non è gestito dalle parti sociali. 

  • Il soggetto fiscalmente a carico può votare i delegati di assemblea del Fondo e/o ricoprire cariche associative?

    No. I soggetti fiscalmente a carico, o ex fiscalmente a carico, iscritti al Fondo, non partecipano all’elezione degli Organi del Fondo, né possono ricoprire la carica di Delegato all’Assemblea.

  • Che cos’è la COVIP e quali sono le sue attribuzioni?

    La COVIP (Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione) è l’autorità pubblica preposta a garantire la trasparenza e la correttezza dei comportamenti dei Fondi pensione nonché la sana e prudente gestione delle forme pensionistiche complementari, avendo riguardo alla tutela degli iscritti e dei beneficiari e al buon funzionamento del sistema complessivo della previdenza complementare.

  • Che cos'è un reclamo?

    Il reclamo è una comunicazione scritta, indirizzata al Fondo pensione, con la quale si intendono segnalare irregolarità, criticità o anomalie relative alla gestione del Fondo stesso.

  • Come inviare un reclamo?

    Per presentare un reclamo al proprio Fondo pensione, bisogna compilare e spedire al Fondo il modulo di presentazione dei reclami che si trova nella sezione “Reclami” del sito.

  • È possibile presentare un reclamo per conto di terzi?

    Sì. Per presentare un reclamo per conto di un altro soggetto è necessaria una delega da parte del soggetto interessato. In tal caso, chi effettua l'invio deve indicare chiaramente qual è il soggetto per conto del quale il reclamo è presentato. Il reclamo deve contenere la firma del soggetto che ha dato l'incarico o recare in allegato una copia dell'incarico conferito.
    Se l’invio viene fatto da uno studio legale, un’associazione di tutela dei consumatori o un patronato, questi sono tenuti a indicare nel reclamo le proprie valutazioni, cioè gli elementi in base ai quali reputano che la situazione lamentata sia fondata.
    Il reclamo deve inoltre contenere l'indirizzo del soggetto per conto del quale è presentato.
     

  • Se non ricevo risposta dal Fondo o la risposta non mi soddisfa cosa posso fare?

    Se il Fondo pensione non ha fornito una risposta entro 45 giorni dal ricevimento della richiesta o la risposta fornita non è ritenuta soddisfacente, si può segnalare la situazione direttamente alla COVIP attraverso un esposto.

  • Che cos'è un esposto?

    L'esposto è una comunicazione scritta, indirizzata alla COVIP, con la quale si intendono segnalare irregolarità, criticità o anomalie relative alla gestione di un Fondo pensione.
     

  • Quando è possibile scrivere direttamente alla COVIP?

    È possibile scrivere alla COVIP, dopo essersi rivolti al Fondo, se:

    • il Fondo pensione interessato non ha fornito una risposta entro 45 giorni dal ricevimento della richiesta;
    • la risposta fornita non è ritenuta soddisfacente.

    È comunque possibile scrivere direttamente alla COVIP in situazioni di particolare gravità e urgenza, potenzialmente lesive per la collettività degli iscritti al Fondo; di norma, sono tali le situazioni segnalate da associazioni o da altri organismi di rappresentanza degli iscritti.

    La COVIP non prende in considerazione gli esposti anonimi.

  • Come deve essere inviato l'esposto direttamente a COVIP?

    L’invio di un esposto alla COVIP non richiede particolari formalità. L'esposto deve avere come destinatario principale la COVIP – Commissione di vigilanza sui fondi pensione e deve essere trasmesso:

    • mediante servizio postale al seguente indirizzo: Piazza Augusto Imperatore, 27 – 00186 Roma
      oppure 
    • via fax al numero: 06.69506.306
      oppure
    • da una casella di posta elettronica certificata all'indirizzo: protocollo@pec.covip.it
  • È possibile presentare un esposto per conto di terzi?

    Per presentare un esposto per conto di un altro soggetto è necessaria una delega da parte del soggetto interessato. In tal caso, chi effettua l'invio deve indicare chiaramente qual è il soggetto per conto del quale l'esposto è presentato e  questo deve contenere almeno la firma del soggetto che ha dato l'incarico o recare in allegato una copia dell'incarico conferito.
    Se l’invio viene fatto da uno studio legale, un’associazione di tutela dei consumatori o un patronato, questi sono tenuti a indicare nell'esposto le proprie valutazioni, cioè gli elementi in base ai quali reputano che la situazione lamentata sia fondata. 
    L'esposto deve inoltre contenere l'indirizzo del soggetto per conto del quale è presentato. La COVIP può, infatti, ritenere opportuno indirizzare eventuali comunicazioni di riscontro anche a quest'ultimo.

FOPADIVA C.F. - 91037010070